domenica 11 aprile 2010

La base del Pd siciliano alla riscossa (2)




Di recente su "Repubblica"

6 commenti:

  1. Seguo poco la politica siciliana per motivi geografici, ma anche perché c'è poco da seguire. Però sono informatissimo sul Pd: le tue vignette sono precise e taglienti. Il loro guaio è che raccontano la realtà e in più fanno ridere. Ci sarà mai una via d'uscita?

    RispondiElimina
  2. Mio amico carissimo, no, non credo che una via d'uscita sia nei pressi: piuttosto, una via di fuga.

    RispondiElimina
  3. Antonio Carollo11 aprile 2010 16:58

    Fuga verso dove? Verso le sorgenti del Po?. Avete visto l'acqua sporca di questo fiume?
    Io resterei piantato sulla terra e alla luce di Sicilia. Qui si dovrà trovare la forza di sollevare le poltrone di questi contendenti, con loro sopra, per farle volare via con l'aiuto dello scirocco.

    RispondiElimina
  4. Antonio, quello che si vede e si sente in giro è sconfortante: un deserto silenzioso. Per restare ben piantati servirebbero enormi scorte d'acqua...
    Oggi ho letto che la corrente filogovernativa del pd ha applaudito Miccichè per alcune sciocchezze da questi pronunciate. Non sono per la fuga vigliacca, sarei per la fuga salvifica.

    RispondiElimina
  5. Pd dentro, Pd fuori... Ha molta importanza dopo che Evita Berluscòn si sta impadronendo di tutto il potere e il tritone padano spaccherà l'Italia?

    RispondiElimina
  6. Bello, Evita Berluscòn. Mi chiedo su quale vocale di Evita cada l'accento tonico.

    RispondiElimina