sabato 5 novembre 2011

La città sgrammaticata - Cercasi Spirito Santo



Foto e testo di Gigliola Siragusa
In via dello Spirito Santo, al quartiere Monte di Pietà, si trova ben visibile il portale di una "chiesa che fu": La chiesa dello Spirito Santo. Costruita intorno al 1613 su commissione dei Padri Benedettini che in quel luogo si erano stabiliti fondando un monastero, la chiesa ha custodito fino alla metà dell'ottocento arredi sacri e pitture di notevole valore. Due artisti tra i tanti che lavorarono per decorarla sono stati Gaspare Vazzano, meglio conosciuto come lo Zoppo di Gangi e Paolo Bramè, autore degli affreschi, ancora ben visibili, nella volta. Ad oggi, non v'è più traccia di alcun arredo sacro e la chiesa appare in stato di abbandono e degrado totale. Il comune di Palermo, proprietario dell'intero complesso benedettino, nel Piano Particolareggiato Esecutivo del 2001, aveva ipotizzato quale sua destinazione d'uso quella di istituto scolastico. Attualmente, dopo i recenti restauri, il monastero è diventato sede di uffici comunali, ma questo edificio non ha subito alcun rifacimento. Quale che sia la sua destinazione finale, la Chiesa dello Spirito Santo purtroppo, potrà confidare solo nell'aiuto dello Spirito Santo per essere restaurata e ritornare agli antichi splendori.

2 commenti:

  1. Uno Spirito Santo costruttore edile?

    RispondiElimina
  2. Bella idea Fara, perchè no?

    RispondiElimina