sabato 4 febbraio 2012

Miki, la Freccia del Sud


Corre come mai sia capitato di veder correre un cane: si consideri che è un cagnolino e non un levriero. Eppure credo sia proprio levriero uno sei suoi progenitori. E quando sfreccia elegante e irragiungibile mi procura una felicità difficile da raccontare ma facile da immaginare. Eccolo, fiero, dopo aver seminato cani e cagnoni.

3 commenti:

  1. Scommetto che non lo ferma neanche la neve, come l'altra freccia, quella rossa, ma lui è la freccia del Sud ed è un'altra cosa!
    Vai Miki!

    RispondiElimina
  2. E' vero, Francesco, tutta un'altra cosa!

    RispondiElimina
  3. ciao, sono capitata per caso sul tuo blog, guardando le immagini di google dei cani :-) Ho visto la foto del tuo cane, e siccome è identico alla mia (un sosia perfetto, ma la mia è femmina) ho aperto la tua pagina, per vedere cosa ci faceva quella che a me sembrava la mia cagnolina nel tuo blog =D La descrizione che hai fatto della corsa..la mia è uguale!! Comunque ho scoperto che sono segugi d'istria a pelo raso, che tra le caratteristiche che hanno c'è la corsa..corrono come levrieri!!

    RispondiElimina