domenica 19 settembre 2010

Buona domenica


Buona domenica dall'uomo della domenica e dalla sua madonna on the road. Truffaut è uno dei tre registi che più amo. Ce ne sono decine di amati, ma i prediletti sono tre.

12 commenti:

  1. Credo che l'altro sia Eastwood,non conosco il terzo ma se Scorsese non e' tra i dieci giuro che non ti parlo piu'...)))

    RispondiElimina
  2. Eastwood è il primo nella mia classifica dei registi viventi e attivi. Scorsese lo segue a pochissimi centimetri. I tre del mito sono leggende e storia del cinema: Hitchcock, Kubrick, Truffaut.

    RispondiElimina
  3. I tuoi tre miti del cinema, sono tre gran bei miti davvero, Gianni. Buon gusto.

    RispondiElimina
  4. Luigi, dimmi i tuoi! Anzi, tutti coloro i quali dovessero leggere questo post, facciano sapere! Parliamo di cinema!

    RispondiElimina
  5. Io aggiungerei anche De Palma e , non scandalizzatevi, Don Siegel. La notte brava del soldato Jonathan non è da sottovalutare

    RispondiElimina
  6. Attendo altri contributi cinefili, grazie!

    RispondiElimina
  7. Per quanto mi riguarda, direi sicuramente David Lynch, Jim Jarmush e Orson Wells. Poi rimangono fuori in mille (forse meno). Su tutti, Wim Wenders, Martin Scorsese, Sam Mendes, Richard Kelly, Paul Thomas Anderson, ecc. ecc.

    RispondiElimina
  8. Orson Wells lo condividiamo nella top ten. Anche Scorsese, vedo. Non male!

    RispondiElimina
  9. Vero che rischiano di rimanerne fuori molti,ho appena visto che stasera su sky classic danno "Qualcuno volo' sul nido del cuculo"di Milos Forman...e Sampeckimpah? Coppola? E gli Italiani?
    A parte ( a parte!)Fellini,De Sica,Germi,Monicelli ma anche Scola,Virzì,Moretti...

    RispondiElimina
  10. Coppola? Chi, Sofia? per carità. Sì, lo so, dicevi Francis Ford.

    RispondiElimina
  11. Cacchio, vero. Coppola. E poi Spike Lee, Woody Allen e avevo dimenticato i fratelli Cohen (imperdonabile da parte mia).
    E gli italiani, pochi a dire il vero: appunto Fellini e Monicelli, Antonioni, Zeffirelli, Salvatores (quello dei primi film :)

    In effetti ce ne sono un po' tanti.

    RispondiElimina
  12. "Somewhere" di Sofia Coppola è di mediocrità disarmante. E' penoso che un cineasta come Tarantino abbia fatto carte false per premiarlo.

    RispondiElimina