domenica 9 dicembre 2012

I monelli di Palermo da Vino e Pomodoro

Oggi, alle 19, inaugurazione dei "Monelli di Palermo" da Vino Pomodoro in via Principe di Belmonte, 87, Palermo. E' la terza personale che espongo nella mia città, quest'anno (un piccolo record di cui vado fiero): ed esattamente la seconda presso l'accogliente ristorante d'arte Vino e Pomodoro. Sono sedici acrilici su tela realizzati nel periodo 2000-2001 e fanno seguito ad una vasta produzione di disegni realizzati per il progetto editoriale dello scrittore Marcello Benfante, "Nino". La rivista uscì per quattro o cinque numeri: smise di essere edita per difficoltà economiche e non certo per mancanza di idee. La creatività degli artisti palermitani da una trentina d'anni ad oggi non può certo considerarsi qualcosa di ciclico o sporadico: pittori, registi, musicisti, disegnatori di fumetti, scrittori e autori di cartoon non hanno mai smesso di essere fecondi e particolarmente attivi: nonostante le oggettive difficoltà che una terra desolata come la nostra ci sbatta sotto il naso tutti i santi giorni. I miei monelli sono un omaggio affettuoso a quei bambini che essendo nati con il fuoco sacro dell'arte in questa città (e nelle altre della Sicilia) non si rassegnino alle difficoltà di ogni sorta che dovranno contrastare e superare. E' un'esortazione a restare tosti e affamati di curiosità. Dei veri monelli.

3 commenti:

  1. Bravo Gianni ! E da "monello" ti assicuro la mia
    "fedeltà" all'esortazione...se Dio o chi per Lui vorrà...anzi dirò di più,come i B.B. sono in missione per conto di...;)

    RispondiElimina
  2. Bravo Gianni, in bocca al lupo!

    RispondiElimina